Acquisizione di Genzyme da parte di Sanofi-Aventis: 74 dollari in contanti per singola azione più un certificato di valore condizionato


17 Febbraio 2011 - Sanofi-Aventis e Genzyme Corporation hanno annunciato di avere stabilito un accordo definitivo in base al quale Sanofi-Aventis acquisterà Genzyme ad un valore di 74 dollari in contanti per azione, o approssimativamente per 20.1 miliardi di dollari. In aggiunta al pagamento in contanti, ciascun azionista della Genzyme riceverà un certificato di valore condizionato ( CVR ) per ogni azione posseduta, che permetterà al possessore di ricevere pagamenti supplementari in contanti qualora vengano raggiunti nel tempo specifici obiettivi legati a Lemtrada ( Alemtuzumab per la sclerosi multipla ) o nel caso venga raggiunto nel 2011 il traguardo relativo ai volumi di produzione per Cerezyme ( Imiglucerasi ) e Fabrazyme ( Agalsidasi beta ).

La transazione dovrebbe concludersi nel secondo trimestre del 2011.

Si ritiene che questa acquisizione accrescerà i ricavi netti per azione nel primo anno dopo la conclusione del contratto, e che questo aumento sarà dell’ordine di 0.75-1 euro entro il 2013.

In determinate circostanze i termini dell’accordo CVR comporteranno pagamenti in contanti aggiuntivi. Il CVR verrà negoziato pubblicamente. L’accordo è strutturato in modo tale che l’incremento economico, al raggiungimento di ciascun traguardo, venga diviso fra gli azionisti di Sanofi-Aventis e di Genzyme. Il certificato di valore condizionato avrà termine il 31 dicembre 2020 o anche prima qualora il quarto obiettivo di vendita di prodotto sarà stato raggiunto.
I traguardi ed i pagamenti possono essere riassunti come segue: 1 dollaro per CVR se i livelli di produzione stabiliti per Cerezyme / Fabrazyme sono raggiunti nel 2011; 1 dollaro per CVR al momento dell’approvazione finale emessa dalla FDA per l’indicazione di Lemtrada nella sclerosi multipla, 2 dollari per CVR se il netto delle vendite posteriori al lancio supereranno un valore complessivo di 400 milioni di dollari entro i periodi stabiliti per ciascun territorio, 3 dollari per CVR se il netto globale delle vendite supererà 1.8 miliardi di dollari, 4 dollari per CVR se il netto globale delle vendite supererà i 2.3 miliardi di dollari, 3 dollari per CVR se il netto globale delle vendite supererà i 2.8 miliardi di dollari.

Genzyme rafforzerà la presenza di Sanofi-Aventis nel settore delle biotecnologie. Sanofi-aventis intende fare di Genzyme il suo centro mondiale di eccellenza per quanto riguarda le malattie rare e l’acquisizione rafforzerà l’impegno di Sanofi-Aventis nell’area di Boston e delle zone limitrofe, dove essa ha già una considerevole presenza.

Oltre alle malattie rare, Genzyme ha sviluppato una forte attività nei settori renale - endocrinologico, ematologico - oncologico e della biochirurgia, settori che sono complementari all’attuale attività di Sanofi-Aventis.

L’acquisizione di Genzyme da parte di Sanofi-Aventis ha già ricevuto l’approvazione anti-trust da parte della Commissione Europea e della Federal Trade Commission degli Stati Uniti.

XageneFinanza2011



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer