Problemi al pedale acceleratore: Toyota Europe ha annunciato il richiamo di 8 modelli per un totale di 1,8 milioni di autovetture


3 Febbraio 2010 - Toyota Motor Europe ha annunciato il prossimo richiamo di 8 modelli Toyota in Europa, mirato a risolvere un problema riguardante il pedale dell’acceleratore.

I modelli coinvolti e relativi periodi di produzione sono i seguenti: AYGO ( Feb 2005 – Ago 2009 ), iQ ( Nov 2008 – Nov 2009 ), Yaris ( Nov 2005 – Sett 2009 ), Auris ( Ott 2006 – 5 Gen 2010 ), Corolla ( Ott 2006 – Dic 2009 ), Verso ( Feb 2009 – 5 Gen 2010 ), Avensis ( Nov 2008 – Dic 2009 ), RAV4 ( Nov 2005 – Nov 2009 ).

Il numero preciso di veicoli coinvolti è ancora in fase di verifica, ma potrebbe raggiungere 1,8 milioni in Europa. Nessun altro modello Toyota o Lexus è coinvolto.

Per i veicoli segnalati vi è la possibilità che il meccanismo del pedale dell’acceleratore si usuri nel tempo. In rare occasioni ed in particolari condizioni ambientali e di utilizzo, l'usura progressiva potrebbe innalzare l’attrito all’interno del meccanismo e generare un momentaneo indurimento del pedale alla pressione, un lento ritorno verso la posizione corrispondente al minimo o, nel peggiore dei casi, il blocco in una posizione intermedia lungo la sua corsa.

Per prevenire il verificarsi di questa circostanza gli ingegneri della Toyota hanno sviluppato modifiche al pedale acceleratore.

Non vi è alcuna relazione con la questione relativa al tappetino che è stata recentemente annunciata in Nord America.

Nel caso in cui il pedale dell’acceleratore rimanga parzialmente premuto o ritorni lentamente nella posizione di minimo, il veicolo può comunque essere controllato con una decisa e costante pressione sul pedale del freno. In questa fase, il pedale del freno non deve essere premuto e rilasciato ripetutamente, al fine di evitare una perdita di efficacia del servofreno, e la necessità di dover applicare una forza maggiore sul pedale del freno.

XageneFinanza2010



Indietro

2000-2014© XAGENA srl - P.IVA: 04454930969 - REA: 1748680 - Tutti i diritti riservati - Disclaimer